Home > News su Android, tutte le novità > Samsung Galaxy S10, nome in codice “Beyond”, avrà un sensore di impronte in-display

Samsung Galaxy S10, nome in codice “Beyond”, avrà un sensore di impronte in-display

Samsung Galaxy S9

Continuiamo a parlare di Samsung in questa giornata che sembra dedicata al colosso coreano comunicandovi nuovi dettagli e conferme sulla presenza di un sensore di impronte digitali al di sotto del display di Samsung Galaxy S10.

Il sito web coreano The Bell sostiene che il top di gamma Samsung del 2019, che sarà rilasciato come parte del decimo anniversario della gamma Galaxy, affronterà presto il suo processo di sviluppo finale. Il sito web cita il “alcuni fornitori” come fonte e il nome sarebbe già stato condiviso con i partner.

Oltre a ciò, si dice che il Samsung Galaxy S10 sarà nettamente diverso dai suoi predecessori. Per incominciare, Samsung introdurrà finalmente la tecnologia Fingerprint on Display (FOD). Ciò permetterà di risparmiare spazio interno per l’aggiunta di nuovi sensori o per l’equipaggiamento di una batteria più capiente.

Presumibilmente, Samsung ha faticato a far funzionare la tecnologia in tempo per l’implementazione nel Galaxy S9 o S9+. Aveva persino sperato di includerlo nel Galaxy S8, se ben ricordate le vecchie indiscrezioni. Al momento non è noto se il Samsung Galaxy S10 “Beyond” disporrà anche della tecnologia di rilevamento facciale in 3D insieme al sensore di scanner dell’iride sul lato anteriore.

La tecnologia di riconoscimento facciale è una grande novità nel mercato della telefonia ma le fonti del settore devono ancora stabilire se Samsung la utilizzerà in futuro. 

Insomma, al momento stiamo solo grattando la superficie di quello che sarà il Samsung Galaxy S10 e, da un punto di vista reale, è un qualcosa di logico visto che stiamo parlando di uno smartphone che non esordirà se non fra 9 mesi.

VIA  FONTE