Home > News su Android, tutte le novità > Ecco come Facebook semplificherà agli utenti la gestione dei dati

Ecco come Facebook semplificherà agli utenti la gestione dei dati

Facebook per Android

È stato un mese difficile per Facebook. In seguito alla notizia che milioni di dati personali degli utenti sono stati raccolti senza l’autorizzazione da parte di Cambridge Analytica, il gigante dei social media ha raccolto qualche sfogo da parte degli utenti sul modo in cui ha gestito la raccolta di metadati su Android.

Facebook ha annunciato oggi che sta facendo in modo che le impostazioni dell’utente, in particolare quelle relative ai dati dell’account e alla privacy, siano più accessibili e più trasparenti. Storicamente, le impostazioni di Facebook sono state contorte. Per sua stessa ammissione, prima dell’annuncio di oggi, le impostazioni nell’app mobile erano “distribuite su quasi 20 schermi diversi”.

In un post sul blog, Facebook dice che è stata ripulita la sezione delle impostazioni per renderla più facile da capire; le modifiche sottolineano anche il controllo degli utenti sui loro dati e sulla privacy. “La maggior parte di questi aggiornamenti è in corso da un po’ di tempo“, afferma Facebook, “ma gli eventi degli ultimi giorni sottolineano la loro importanza“.

A sinistra la vecchia UI e a destra la nuova UI

Probabilmente ci vorrà più di una revisione delle impostazioni delle app per risolvere i problemi di privacy di Facebook. Reuters riferisce che tre utenti stanno intentando una causa legale contro l’azienda per via della raccolta dei metadati su Android, affermando che la loro privacy è stata violata dalla raccolta di Facebook dei loro registri di chiamate e messaggistica.

Facebook aveva precedentemente rilasciato una dichiarazione che assicurava agli utenti che la loro condivisione dei dati può essere interrotta in qualsiasi momento.

Insomma, dei miglioramenti in vista ma ci piacerebbe che Facebook fosse ancora più trasparente sul contorto meccanismo che regola l’acquisizione dei dati e la loro gestione.

VIA  FONTE