Home > News su Android, tutte le novità > Google mostra come funziona l’ad-blocker di Chrome

Google mostra come funziona l’ad-blocker di Chrome

Google Chrome per Android

Forse non tutti sanno che, nonostante il bilancio di Google veda la pubblicità come fonte primaria di introiti, su Chrome sta venendo sviluppato un particolare ad-blocker che ha lo scopo di rendere la navigazione degli utenti migliore. Potrebbe sembrare un controsenso per Google ma l’obiettivo non è quello di eliminare tutte le pubblicità ma solo quelle che non rispettano le linee guida dettate dalla Coalition for Better Ads (della quale Google è membra).

Già disponibile nelle versioni Canary e Dev, farà la sua “apparizione ufficiale” nella versione stabile di Chrome il 15 Febbraio. Il funzionamento dell’ad-blocker, dal punto di vista degli utenti, sarà estremamente semplice.

Esso permetterà di bloccare gli annunci a schermo intero con conto alla rovescia, annunci persistenti di grandi dimensioni, annunci video a riproduzione automatica, annunci scrollover e altro ancora più negativo per l’esperienza utente. Se un sito viene trovato ad utilizzare questi annunci, potrebbe essere penalizzato con una valutazione “in errore” da Coalition for Better Ads.

È qui che entra in gioco Chrome. A quel punto, Chrome rimuoverà tutti gli annunci su un sito che ha ottenuto un punteggio negativo dalla Coalizione per più di 30 giorni. I proprietari dei siti possono inviare le loro pagine per la revisione dopo aver risolto i problemi, il che farà in modo che i loro annunci funzionino ancora in Chrome. Speriamo di vedere cambiamenti nelle pratiche pubblicitarie mentre ci si avvicina al grande giorno.

È bene sottolineare che la Coalizione non agisce contro i publisher ma solo contro coloro che sfruttano il web come un “territorio di caccia” per le inserzioni pubblicitarie.

VIA  FONTE  FONTE