Home > News su Android, tutte le novità > Outlook per Android si aggiorna col supporto alla sincronizzazione dei calendari condivisi

Outlook per Android si aggiorna col supporto alla sincronizzazione dei calendari condivisi

La conquista di Microsoft del sistema operativo Android è a un ottimo punto, con molti dei suoi servizi presenti nella classifica delle app più scaricate di sempre (frutto anche della pre-installazione su alcuni dispositivi). Di recente gli sviluppatori di Microsoft hanno rilasciato un aggiornamento per Outlook che consente la sincronizzazione dei calendari condivisi.

Si tratta di una feature richiesta dallo scorso mese, quando è stato aggiunto il supporto ai calendari condivisi.

Ora potrai visualizzare e modificare i calendari condivisi di Office 365 o Outlook.com, proprio come puoi con i tuoi calendari. Meglio ancora, puoi anche condividere i tuoi calendari con gli altri e accettare di condividere facilmente gli inviti direttamente dall’app.

Oltre a questa feature, la nuova versione di Outlook per Android permette di gestire più facilmente i calendari a cui ci hanno concesso una delega. Questo può tornare molto utile ad esempio alle segretarie che, direttamente dallo smartphone, possono gestire in maniera semplice il calendario del loro responsabile.

Infine è stato aggiunto anche un nuovo Assistente alla Pianificazione che, con pochi tocchi, permetterà di trovare l’orario giusto per le riunioni, per le cene con gli amici o per qualunque altra attività.

Download di Outlook per Android

Come ci ricorda la stessa Microsoft, nel caso aveste aggiornato l’app ma non vedeste ancora nessuna sincronizzazione dei calendari condivisi, è solo una questione di tempo. Il processo di aggiornamento del servizio toccherà tutti gli account nel corso delle prossime ore.

Per procedere al download dell’ultima versione di Outlook per Android, qui di seguito vi lasciamo l’appbox che vi re-indirizzerà direttamente sulla pagina dedicata del Play Store:

Microsoft Outlook
Microsoft Outlook
Price: Free


VIA  FONTE