Home > News su Android, tutte le novità > I Material Components rendono ancora più semplice sviluppare in Material Design

I Material Components rendono ancora più semplice sviluppare in Material Design

Material Components

Sin dal lancio di Android 5.0 Lollipop, Google ha puntato forte sul nuovo stile grafico del Material Design. Caratterizzato prevalentemente da schermate colorate e icone minimali, dall’ecosistema Google si è pian piano esteso fino alle principali applicazioni Android e persino anche al di fuori, con diversi siti web che seguono le linee guida di Google. Lo sviluppo di app e siti in Material Design è stato reso ancora più semplice in questi giorni grazie al lancio dei Material Components.

Il principio base dei Material Components è la personalizzazione di elementi già pre-impostati. Si tratta di blocchi a cui gli sviluppatori possono accedere (sia se stanno sviluppando per Android che per iOS oppure per il web) e inserire all’interno dei loro programmi. Quindi, inserito ad esempio il menu laterale con un semplice drag&drop, è possibile passare alla fase di personalizzazione con l’aggiunta dei menu o delle icone.

Le linee guida per la progettazione del Material Design contengono evoluzioni di guida visiva, interattiva e di movimento che possono essere personalizzate per l’applicazione e il sito web.

I Material Components forniscono un ambiente di sviluppo affidabile per applicazioni e siti web su Android, iOS e sul web.

I componenti vengono aggiornati in qualità all’evoluzione del sistema di progettazione, garantendo un’implementazione perfetta di ogni pixel e l’adesione agli standard di sviluppo principali di Google.

Accesso ai Material Components

Nel caso foste interessanti a scoprire più informazioni sui Material Component o magari a utilizzarli nei vostri progetti, qui di seguito vi lasciamo i link per accedere alle pagine dedicate allo sviluppo per Android, per iOS e per il web.

  • Android | Material Components
  • iOS | Material Components
  • Web | Material Components

VIA