Home > News su Android, tutte le novità > Sony Tablet P, uno smartphone del 2011, potrebbe ispirare i futuri modelli flessibili

Sony Tablet P, uno smartphone del 2011, potrebbe ispirare i futuri modelli flessibili

Sony Tablet P

Molto probabilmente non molti si ricorderanno del Sony Tablet P, uno smartphone con un form factor alquanto strano lanciato nel 2011. Si tratta di uno smartphone dotato essenzialmente di una forma a conchiglia e di due display da 5,5 pollici che, una volta estesi, funzionano come uno solo.

Se ci fate caso, si tratta di un form factor che potrebbe tornare in auge nei prossimi anni grazie alla nuova categoria degli smartphone flessibili. Sfruttando processi produttivi più innovativi, materiali più nobili e componenti hardware più aggiornate (la risoluzione di ogni display è di appena 1024 x 480 pixel), la conchiglia potrebbe tornare ad essere un form factor perfetto per dispositivi ibridi 2-in-1 che, da chiusi, funzionano come smartphone mentre da estesi funzionano come dei tablet.

Sony Tablet P: ibrido di 6 anni fa che potrebbe ispirare il futuro

Relativamente al Sony Tablet P, al di là del fatto che si tratta di uno smartphone appartenente ad un’altra epoca in cui Sony era al top del mercato, è abbastanza interessante (ed a tratti sconvolgente) il fatto che sono ben 6 anni che Sony realizza smartphone dotati di tante cornici attorno al display.

Ricordiamo che il Sony Table P fu uno dei primi ibridi ad utilizzare il sistema operativo Android 3.0 Honeycomb, sviluppato da Google proprio per venire incontro alle esigenze dei tablet. Tuttavia, come sappiamo bene dai numeri di vendita dei tablet Android negli anni, non ha sortito il suo effetto.

Samsung, l’azienda più vicina alla commercializzazione degli smartphone flessibili, potrebbe ispirarsi al design del Sony Tablet P? Probabilmente si anche se, vista la presenza di display che si flettono, verrebbero eliminati il doppio display e la cerniera metallica centrale.

VIA