Home > News su Android, tutte le novità > Movado presenterà a breve 5 smartwatch con Android Wear 2.0

Movado presenterà a breve 5 smartwatch con Android Wear 2.0

Android Wear 2.0

Attraverso una comunicazione ufficiale, l’azienda Movado, uno dei grandi leader nel mercato degli orologi e proprietaria dei diritti sul brand Hugo Boss ha annunciato che al prossimo Baselworld 2017, evento che si terrà il 23 Marzo, presenterà 5 nuovi smartwatch con a bordo il sistema operativo Android Wear 2.0. Questi smartwatch porteranno con loro tutta l’esperienza di Movado nella realizzazione di orologi di alta qualità con l’innovazione di Google e del suo sistema operativo.

La nuova collezione di smartwatch Android Wear 2.0 si chiamerà Movado Connect e, come sicuramente immaginerete, si tratterà di modelli di fascia alta con prezzi di listino che partiranno da 495 dollari.

Il lancio di Movado Connect segna un’altra pietra miliare nella storia di lunga data fatta di creatività e innovazione nel design dell’orologio.

Siamo molto orgogliosi della nostra collaborazione con Google e per l’opportunità di fornire ai nostri clienti un orologio incredibilmente progettato ed alimentato dalla più recente piattaforma tecnologica d’avanguardia.

Purtroppo Movado non ha rilasciato molti dettagli hardware o software su questi nuovi smartwatch. Tuttavia, ha confermato che vi sarà, per tutti e 5, il supporto ad Android Pay. Ciò inevitabilmente significa che all’interno degli orologi sarà presente il chip NFC.

Movado e Google collaboreranno ulteriormente sul fronte Android Wear 2.0

Come se non bastasse, Movado ha annunciato anche una collaborazione fra i brand proprietari Hugo Boss e Tommy Hilfiger e Google per la realizzazione di due ulteriori smartwatch che esordiranno però in autunno. A tal riguardo, abbiamo a disposizione ancor meno informazioni rispetto agli altri smartwatch.

Trattandosi di un sistema operativo abbastanza libero (anche se non open-source), Android Wear 2.0 sta permettendo ai produttori di orologi classici e smartwatch di aprirsi nuovamente verso il mercato. Ricordiamo che con la versione 2.0 vi è il pieno supporto a Google Assistant, al modulo LTE ed alle applicazioni stand alone. A tal proposito, vi ricordiamo anche che Uber, Strava e Telegram si sono aggiornate diventando stand alone.

VIA  FONTE