Home > News su Android, tutte le novità > ASUS pensa all’acquisizione di HTC: cosa bolle in pentola?

ASUS pensa all’acquisizione di HTC: cosa bolle in pentola?

Nel corso di un’intervista rilasciata a Reuters, il capo dell’ufficio finanziario di ASUS, David Chang, non ha nascosto che la società di cui è dirigente ha intenzione di acquisire un altro grande colosso di Taiwan: HTC.

Stando a quanto rivelatoci da Chang, gli organi dirigenziali della compagnia avrebbero già discusso in merito a questo crescente interesse ma altresì messo in evidenza le scarse possibilità che l’acquisizione possa effettivamente aver luogo: le motivazioni di questo pessimismo risiedono nel fatto che ASUS è storicamente una società improntata sulla crescita organica, ovvero su un modello di sviluppo che si basa sul lancio di nuovi prodotti e sull’ampliamento delle proprie quote di mercato. E non su manovre tanto aggressive come potrebbe essere, per l’appunto, l’acquisto della vicina HTC.

Si tratta quindi di un pessimismo non certo dettato dalla voglia di fare marcia indietro, quanto invece da dei “limiti strutturali” interni all’azienda. Resta però il fatto che il continuo calo dei risultati finanziari di HTC non faccia che diminuirne il valore patrimoniale e, di conseguenza, rendere più facile ad ASUS giocare la carta dell’acquisizione.

E’ fuor di dubbio che qualcosa si stia muovendo, anche se trattandosi di una questione di grande impatto anche mediatico, è naturale che non ci siano le condizioni per risolvere l’enigma di un’eventuale incorporazione nel breve periodo.