Home > News su Android, tutte le novità > Asus: l’obiettivo 30 milioni di smartphone da vendere si fa più difficile

Asus: l’obiettivo 30 milioni di smartphone da vendere si fa più difficile

In passato vi avevamo annunciato che le stime di vendita del produttore taiwanese Asus, per quanto riguarda esclusivamente il settore degli smartphone, erano in netta crescita nel 2015 (ASUS inarrestabile: per il 2015 stime di vendita in netta crescita), tanto da arrivare a prevedere circa 30 milioni di unità vendute (Asus: attesi 30 milioni di ZenFone venduti nel 2015). Purtroppo tale cifra sembra essere fuori dalle corde del colosso, soprattutto dopo le recenti problematiche cinesi circa i ritardi per gli aggiornamenti a Lollipop

C’è da considerare anche un’agguerrita concorrenza che forse Asus non aveva messo in conto. Nonostante realizzi degli ottimi smartphone e la testimonianza migliore di questa cosa è rappresentata dall’Asus ZenFone 2, non riesce ad essere molto competitiva sul mercato.

Snocciolando un po’ di numeri, il primo trimestre di Asus si è chiuso con la spedizione di 3 milioni di smartphone mentre le aspettative per il secondo sono di circa 4,8 milioni. Le stime iniziali prevedevano la spedizione di 8 milioni di unità solamente nel territorio cinese.

Prima di lasciarvi, vi ricordiamo che il produttore taianese sarà assoluto protagonista al prossimo Computex 2015, con la presentazione di diversi prodotti appartenenti non solo al mondo degli smartphone ma anche a quello dei wearable (Asus ZenWatch 2 sarà presentato al prossimo Computex).

FONTE