Home > News su Android, tutte le novità > Xiaomi produrrà dispositivi in India e Brasile

Xiaomi produrrà dispositivi in India e Brasile

Xiaomi

La settimana scorsa, il CEO di Xiaomi, Lei Jun, ha dichiarato che la propria società potrebbe diventare, entro 5-10 anni, la più grande produttrice di smartphone al mondo. Oggi veniamo a conoscenza di alcuni obiettivi dell’impresa per diventare sempre più leader di mercato.

Xiaomi, per raggiungere l’obiettivo prefissato, per prima cosa deve riuscire ad affermarsi come produttore di smartphone nei mercati chiave. Solo in questo modo, in un prossimo futuro, potrebbe riuscire togliere quote di mercato a Samsung ed Apple. Xiaomi fino ad oggi ha ottenuto un notevole successo in Cina e sta ottenendo ottimi risultati anche nel mercato indiano.

I problemi dell’azienda cinese adesso si concentrano sull’accontentare la domanda nei mercati esteri, come per esempio quello americano o europeo, ma anche indiano. Secondo le Reuters, recentemente Hugo Barra avrebbe affermato che Xiaomi invia circa 200.000 dispositivi a settimana in India.

Tra i piani di Xiaomi ci sarebbe quello di iniziare a produrre anche in India e in Brasile

Tra gli altri obiettivi dell’impresa, ci sarebbe quello di iniziare la produzione di smartphone anche in Brasile. In questo modo ovviamente sarebbe più semplice accontentare la domanda del mercato americano e non solo. Inoltre dovrebbe aprire anche una catena di produzione in India, in modo tale da evitare di spedire così tante unità a settimana dalla Cina andando a risparmiare sui costi di trasporto.

Noi speriamo vivamente che in un prossimo futuro Xiaomi decida di aprire un centro di produzione anche in Europa, o vicino ad essa, in modo da andare a soddisfare la domanda di tanti europei (ed italiani).

Via