Home > Recensioni Android > Samsung Galaxy Note 4 vs iPhone 6 Plus: il confronto dei phablet

Samsung Galaxy Note 4 vs iPhone 6 Plus: il confronto dei phablet

Questo 2014 sembra essere molto agguerrito nel mondo della tecnologia e soprattutto nel settore phablet: se da una parte Samsung lancia il suo nuovo Galaxy Note 4 con scheda tecnica al top e display 2K, dall’altra Apple presenta per la priva volta un “iPhone padellone”, ovvero il suo iPhone 6 Plus

Nel nostro confronto di oggi vedrete proprio i due top di gamma del settore fianco a fianco: probabilmente non c’è storia, non c’è paragone con due sistemi operativi differenti, ma tutto ha un suo perchè.

Video confronto 

iOS contro Android, Samsung contro Apple, hardware super pompato contro ottimizzazione software: chi uscirà a testa alta? Scopritelo nel nostro confronto. 

Samsung Galaxy Note 4 vs iPhone 6 Plus: le differenze 

Esordire in questo paragrafo andando alla ricerca delle “differenze” sarà molto complesso, in quanto è tutto differente: piuttosto sarebbe più semplice andare alla ricerca di uguaglianze, visto che ce ne sono poche comunque. In ogni caso, si parte dai display, l’aspetto che in parte accomuna i due prodotti: 5.5″ pollici e risoluzione FullHD per il phablet di Cupertino, contro il risolutissimo 5.7″ pollici 2K del Galaxy Note 4. Abissale la differenza sulla carta, ma nel concreto non è molta.

Se si pensa che l’adozione di un display 2K non fa altro che nuocere all’autonomia del dispositivo stesso, se si utilizza un display FullHD ci si trova lo stesso con immagini di ottima qualità e ben definite. Le schede tecniche dei due prodotti, inoltre, parlano chiaro: il dispositivo Made in Samsung punta tutto sull’hardware per permettere ad Android di non avere problemi, mentre Apple utilizza un hardware che su Android vedevamo 2 anni fa, ma che con iOS gira alla perfezione. 

Anche i materiali utilizzati si distinguono totalmente: se su Samsung Galaxy Note 4 sovrabbonda la plastica, fatta eccezione per i bordi laterali in metallo cromato che conferiscono molta eleganza al device, su iPhone 6 Plus il discorso è completamente differente. Costruito in metallo con una leggerezza ed un’attenzione unica ai particolari come solo Apple sa fare, questo iPhone 6 Plus è probabilmente uno dei migliori phablet in circolazione in quanto a costruzione, eleganza e materiali utilizzati. 

L’uso quotidiano invece non ha alcun vincitore: chi acquista Note 4 è consapevole di tutte le funzioni aggiuntive che esso integra e probabilmente il motivo per cui lo si acquista sono proprio il pennino, un sensore per il battito cardiaco e quant’altro. Tutte queste funzioni sono ben integrate all’interno del sistema (per cui vi invitiamo a dare uno sguardo alla nostra review del Samsung Galaxy Note 4).

iPhone, invece, vede il classico utilizzo di iOS senza alcun “plus” per le dimensioni del suo dispositivo: in sostanza, il classico iPhone, con solo lo schermo più grande e nient’altro. Probabilmente per questo è migliore Note 4 che, a differenza di S5, è ben sviluppato per poter sfruttare al meglio le sue potenzialità. 

Entrambi, poi, possiedono sensori biometrici per lo sblocco del dispositivo: iPhone, già al secondo anno e “padrona” di questa nuova tecnologia, ci dà la possibilità di utilizzarlo in scioltezza e senza difficoltà, mentre su Galaxy Note 4 (così come anche su S5) ci sono delle difficoltà maggiori durante l’utilizzo che risulta più impreciso. 

  Samsung Galaxy Note 4 iPhone 6 Plus
Display 5,7″ pollici 2K 1440×2560 pixel 515ppi Super AMOLED  5,5″ pollici FullHD 1920×1080 401ppi IPS LCD
SoC Qualcomm Snapdragon 805 Qud-Core 2.7GHz Apple A8 Dual-Core 1.4GHz (64 Bit)
RAM 3GB 1GB
Storage 32GB espandibili con MicroSD 16/64/128GB non espandibili
Fotocamera 16 megapixel con flash led e stabilizzatore ottico/digitale, frontale 3.7 megapixel 8 megapixel con doppio flash led e stabilizzatore ottico, frontale da 1.2 megapixel
Batteria  3220 mAh 2915 mAh
Connettività Wi-Fi, Bluetooth, NFC, LTE, GPS Wi-Fi, Bluetooth, LTE, GPS
Extra Sensore biometrico, contapassi, sensore per pulsazioni cardiache  Sensore biometrico, contapassi
Sistema operativo Android 4.4.4 KitKat con TouchWiz iOS 8.1
Dimensioni e peso  153 x 78 x 8.5mm per 176 grammi 158 x 77 x 7.1mm per 172 grammi 

I prezzi di listino per entrambi sono molto simili e superano abbondantemente i 750 euro, ma è risaputo che i device Android e Samsung sono soggetti ad una rapida svalutazione nei vari mesi di vendita. In ogni caso qui di seguito i link diretti all’acquisto su Amazon. 

Confronto fotografico 

Se Samsung Galaxy Note 4 possiede una fotocamera risoluta da ben 16 megapixel, con possibilità di cattura video in 4K, iPhone 6 Plus si accontenta di soli 8 megapixel e un doppio flash led. Il risultato fotografico lo potete vedere nelle foto che trovate qui sotto: senza dubbio entrambi possiedono ottime capacità di scatto, ma seguono tonalità di colori differenti. 

In ogni fotografia scattata da iPhone troverete sempre il classico formato 4:3 che probabilmente non è tra i migliori: in quanto a nitidezza dell’immagine e definizione dei dettagli, seppur con colori più freddi, iPhone riesce ad avere la meglio su Note 4, che sembra quasi sempre mostrare fotografie a volta pastellate (lo si nota quando zoomiamo) e con colori eccessivamente caldi. 

Come dicevamo, le foto qui in alto rispecchiano proprio quanto detto: colori caldi, anche se il formato 16:9 rende meglio gli scatti. Ad ogni modo si tratta di una questione di gusti personali, in quanto le foto scattate sono comunque eccellenti su entrambi i device. Le fotocamere frontali invece, non sono proprio in competizione: iPhone è da sempre uno degli smartphone con la migliore fotocamera frontale anche se solo da 1.2 megapixel contro i 3.7 del Note 4. Il grandangolo è meno ampio rispetto a Note 4, ma la qualità video è migliore. 

Lancia in favore di Note 4, invece, è la registrazione video in 4K che è assente sull’iPhone 6 Plus: la qualità dei video è incredibile ed il paragone non è neanche effettuabile lontanamente con iPhone 6 Plus.

Software

iOS contro Android: ma effettivamente esiste un migliore? La faida è ormai da anni aperta e probabilmente non si arriverà mai ad un punto di incontro. Non esiste un sistema operativo migliore in assoluto, ma esiste il sistema operativo migliore per le proprie esigenze. 

Ogni utente ha richieste ed esigenze differenti: probabilmente Android non è ancora paragonabile ad iOS in quanto a stabilità e reattività, ma con questo Note 4 non si hanno mai problemi di alcun tipo. Non si hanno instabilità e crash da nessuno dei due smartphone, per cui la scelta tra l’uno e l’altro dipende solamente dalle esigenze dell’utente e dal tipo di utilizzo che si fa dello smartphone. 

Uso quotidiano: chi vince? 

Siamo arrivati alla resa dei conti, chi è il prescelto nell’uso quotidiano? Sostanzialmente, lasciando perdere l’aspetto relativo al software che può essere una scelta solamente personale, l’iPhone 6 Plus ci è parso più ferrato in determinate prove. La fotocamera, ad esempio, si comporta meglio in più situazioni; la batteria è ottimizzata in miglior modo anche se non esiste un risparmio energia come su Note 4; i materiali utilizzati e la qualità costruttiva non sono punti di poco interesse. 

Galaxy Note 4, anch’esso, ha qualche aspetto che comunque sia ci ha colpiti e che sicuramente possono interessare ad ognuno di voi: possedere 5.7 pollici di display e poter utilizzare un pennino è qualcosa di davvero fantastico, così come godersi immagini sullo schermo ad una qualità altissima sul display 2K, che però è troppo esoso di batteria. 

Apple iPhone 6 Plus vince per: 

  • Fotocamera
  • Materiali e design
  • Batteria

Samsung Galaxy Note 4 vince per: 

  • Pennino
  • Display 2K (bello, ma troppo energivoro)
  • Memoria espandibile 

Conclusioni 

Insomma, l’avrete sicuramente capito che un vero e proprio vincitore da questo confronto non potrà mai uscire. I due smartphone (o meglio dire phablet) sono completamente due pianeti differenti e com’è giusto che sia mettono in mostra differenze abissali: ad ogni modo la scelta per l’acquisto è basata prevalentemente sulle preferenze relative al sistema operativo.

L’uno compensa l’altro in determinati settori: il pennino è sicuramente ed indubbiamente utile a molti, ma iOS in compenso con la sua ottimizzazione fa dimenticare agli utenti tutte le sue “mancanze” rispetto a Samsung. E voi cosa ne pensate?